AVVISO

La Chiesa Anima Universale COMUNICA
che la celebrazione delle funzioni domenicali delle ore 10 (Darshan)
è temporaneamente SOSPESA fino a NUOVO AVVISO.
(Vedi www.animauniversale.it)


sabato 6 marzo 2021

Dio non è vendicativo

« "Dio può dare e può anche togliere", questa affermazione è una bestemmia, perché il Signore non è vendicativo come gli esseri umani.
Sono coloro che gli voltano le spalle, con la loro ingratitudine, che si allontanano dalla Fonte di tutte le Grazie. Sono loro che distruggono gli aiuti ricevuti.
Dio non ha bisogno di fare nulla.»

(Swami Roberto)


Queste parole di Swami mi fanno oggi pensare al grande equivoco nel quale purtroppo cadono le "folle" di credenti che hanno una concezione "vendicativa" di Dio, immaginandoLo come una sorta di giudice che punisce e condanna... quando invece "Dio è Amore" inesauribile (cf. 1Gv 4,8).
Di fronte a Lui, è l'essere umano che in realtà si giudica, ed eventualmente punisce e condanna se stesso, facendosi del male da solo... quando non riconosce i Doni d'Amore incessantemente elargiti dal Padre nostro, sprecandoli.
Per esempio, in un post di gennaio Swami scriveva: "i più non sanno riconoscere questo Dono… potrebbe essere rifiutato, vanificato, e il Signore se lo riprenderà".
Diversamente da quanti, equivocando, potrebbero intendere queste parole nel senso di una "vendetta" divina, in realtà anche in quel caso Swami si riferiva alla responsabilità dell'essere umano che, nel momento in cui non riconosce e/o rifiuta i Doni divini, in sostanza  li restituisce al Padre Nostro, Il quale, a quel punto, non può far altro che riprenderseli.
Per riflettere un po' su questo concetto spirituale contenuto negli insegnamenti di Swami, suggerisco anche una visita alla voce "giudizio" (nel mio blog "Sui sentieri del Vangelo di Giovanni").