AVVISO

La Chiesa Anima Universale COMUNICA
che la celebrazione delle funzioni domenicali delle ore 10 (Darshan)
è temporaneamente SOSPESA fino a NUOVO AVVISO.
(Vedi www.animauniversale.it)


giovedì 19 luglio 2018

Om namo narayanaya... e « Cristo nell'uomo »

“Om namo narayanaya” è un mantra sanscrito imperniato su una parola, "narayana", tradizionalmente collegata all'elemento "acqua" (naara) e dunque alla purezza divina. 
In una delle sue accezioni, narayana “designa il divino che trova la propria via nell'uomo, cioè che si manifesta in lui” (Cfr. K.Friedrichs, Diz.della saggezza orientale, Mondadori, Milano 2007, p.287), ed è questo il significato con il quale i “sadhu”... ovvero coloro che nel subcontinente indiano si dedicano alla pratica della vita ascetica... usano per esempio salutarsi con la frase “om namo narayanaya”, vale a dire: “gloria a Dio che si manifesta in te.
Pur se in un ambito teologico ovviamente diverso, anche nel Cristianesimo la concezione della presenza di Dio nell'essere umano è centrale... ed anzi, un celebre brano del Vangelo di Matteo rimarca il fatto che questa presenza non va riconosciuta soltanto in coloro che praticano una determinata disciplina spirituale bensì, in generale, in qualsiasi essere umano... compresi coloro che la società “perbene” considera gli “ultimi”.
Proprio a questi ultimi Gesù infatti si riferisce quando, rivolgendosi a chiunque voglia essere suo discepolo, dice: “tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me” (Mt 25,40).
Sì... è questa la consapevolezza spirituale di chi percorre la via divina di “Cristo nell'uomo”.


Puntata successiva: Ciò che è...


Torna all'indice: "Autoscatti sulla mia fede"