AVVISO

La Chiesa Anima Universale COMUNICA
che la celebrazione delle funzioni domenicali delle ore 10 (Darshan)
è temporaneamente SOSPESA fino a NUOVO AVVISO.
(Vedi www.animauniversale.it)


martedì 27 ottobre 2009

Avevo paura che la chemio mi facesse stare male

(Testimonianza di Catherine C.)

Buongiorno Ramia Massimo,
Grazie per il post riguardo al tuo incontro con Swami Roberto (Vedi: Il mio incontro con Swami-5a parte).
Un passaggio mi ha particolarmente colpito: ad un certo punto tu dici che tuo padre stava molto meglio in seguito all'intercessione di Swami Roberto...
In effetti, questa situazione è così vicina alla mia attuale esperienza... che io avrei potuto scrivere esattamente lo stesso per il mio caso.
Inoltre, avevo paura che la chemio mi facesse stare male, ma in occasione di un consulto che io ebbi in luglio, Swami mi rassicurò proprio quando dovevo decidere se seguire il trattamento proposto dal medico oncologo, oppure un altro trattamento.
Ad ogni chemio, sento l'aiuto che Swami Roberto dona, sia perché i medicinali siano trasformati in Amore divino, sia per rinforzare il loro potere guaritore.
Per conseguenza, ogni volta che esco dalla chemio mi sento sempre meglio, invece di essere sempre più affaticata.
Ho qualche effetto collaterale nell'intervallo tra una chemio e l'altra, ma sono effetti sempre più leggeri.... conseguenze perlopiù legate ai medicinali che devo prendere per far risalire il livello di globuli bianchi.
Ogni volta che vado a Leinì la preghiera del sabato ed il darshan comportano una guarigione profonda del mio essere, della mia anima... e questa è la più grande benedizione che io possa ricevere: non riconosco soltanto l'aiuto per sostenere il mio corpo durante la chemio, ma mi rendo conto anche di ricevere energie profonde di guarigione per la mia anima.
Ricevo la guarigione autentica del corpo e delle cellule attraverso una evoluzione della coscienza ed un ribaltamento della consapevolezza che si può riassumere nelle parole di San Paolo: "non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me"...
Posso così anche arrivare a dire: "non sono più io che vivo, ma è Myriam che vive in me"... o ancora... "non sono più io che vivo, ma è l'Eterno Padre e Madre che vive in me".
Mi accade non soltanto di comprenderlo intellettualmente, ma anche di viverlo nelle cellule!
Grazie ramia Massimo per i tuoi posts.
Grazie per il pensiero quotidiano di Swami.
Grazie a Swami di esistere e grazie al mio Dio, mio Tutto, per avermi guidato a Leinì, verso di Lui.
Che la Missione dell'Uno si compia. Amen.

Catherine C.