AVVISO

La Chiesa Anima Universale COMUNICA
che la celebrazione delle funzioni domenicali delle ore 10 (Darshan)
è temporaneamente SOSPESA fino a NUOVO AVVISO.
(Vedi www.animauniversale.it)


giovedì 21 febbraio 2019

Il mare...

« Il mare non pretende di essere acqua: Lo è! 
Tu lo sai e lui non sa di esserlo. 
Il Sole non pretende di essere una stella: Lo è! 
Tu lo sai e lui non sa di esserlo. 
La Terra non pretende di essere un pianeta: Lo è! 
Tu lo sai e lei non sa di esserlo. 
Non “pretendo” di essere Divino: Lo Sono. Io lo so… Sei tu che ti sei dimenticato di esserlo! »
(Swami Roberto)

Di fronte alla vastità del cosmo, per chiunque è naturale provare una sensazione di “piccolezza”.
Meno naturale è invece saper “capovolgere” la questione con il risveglio della consapevolezza del proprio Sé spirituale, ovvero dell’identità divina che ci rende più grandi dell’infinito universo materiale nel quale viviamo.
Una scorciatoia per riuscirci è la comunione spirituale con il divino “Io sono Colui che sono” (Es 3,14)* che, nutrendoci di Sé, ci aiuta a identificarci a nostra volta con l' “io sono” della nostra essenza spirituale eterna, oltre le “nebbie” dell'illusione materiale.

Piste di approfondimento:
Essere se stessi
Siamo Uno
“Lievitazione” interiore
Al “settimo cielo”
* P.S. - Vedi anche la voce “Io sono” nel mio blog “Sui sentieri del Vangelo di Giovanni”