AVVISO

La Chiesa Anima Universale COMUNICA
che la celebrazione delle funzioni domenicali delle ore 10 (Darshan)
è temporaneamente SOSPESA fino a NUOVO AVVISO.
(Vedi www.animauniversale.it)


domenica 26 giugno 2022

Per vedere... oltre il proprio naso

Chiunque si proponga di aiutare il prossimo cercando di farsi, il più possibile, “collaboratore” di Dio… può fare riferimento anche ad un modello che è custodito nella parte più antica delle Scritture, e che prende forma nel modo in cui ci sono presentati i Patriarchi biblici:
Non si tratta di “superuomini”... esenti da debolezze... bensì di persone capaci di affrontarle, ma soprattutto capaci... in aggiunta ai propri umani sforzi... di confidare in Dio e di chiederGli l’aiuto necessario per superare le proprie difficoltà.

Infatti... la “Chiamata” del Padre nostro a collaborare al suo Piano divino sulla terra in quanto “operai che lavorano nella sua messe” (cf. Lc 10,2)... non è “elitaria”, rivolta soltanto a qualcuno... ma è invece “democraticamente” rivolta ad ogni persona… e i requisiti richiesti sono, oltre ovviamente alla fede, anche l’umiltà di riconoscere i propri umani limiti e la buona volontà per cercare di fare il possibile per affrontarli.
In questo senso essere “collaboratori” di Dio è, oltre che una possibilità, anche una responsabilità di tutti... purché si guardi verso l'Alto... con i piedi bien piantati sulla terra di “Sorella” Umiltà.

---
« Ti supplico, sii umile!
Umiltà, Umiltà, Umiltà.
Senza Lei non arriveresti a Dio...
Perché la presunzione ti farebbe credere di aver già capito tutto oppure che Lui sia irraggiungibile.
Senza Lei non potresti parlarGli...
Perché avresti la presunzione di pensare che Lui non ti comprenda o che nemmeno ti ascolti.
Senza Lei non potresti sentire la Sua risposta...
Perché avresti la presunzione di darti da solo quella che più ti aggrada oppure di decidere tu cosa Dio può o non può fare per te.
Senza Lei non potresti riscoprire la tua Divinità...
Perché avresti la presunzione di pensare che sei già un “padreterno” oppure una nullità.
Quindi, senza l’Umiltà non puoi neppure permetterti di vedere oltre il tuo naso, poiché la presunzione è come una benda scura intorno agli occhi della consapevolezza.»
(Swami Roberto)

---
In questo blog puoi percorrere una pista di riflessione sulla "Terra" dell'umiltà, rivisitando questi post:
Lavori in corso
L'umiltà...
Piegando le ginocchia
Umilmente...
Fiore spontaneo